Emal marketing: 5 suggerimenti per migliorare le prestazioni delle campagne

di | 19 Novembre 2020

La posta elettronica è un potente strumento di marketing, ma troppe aziende non ne sfruttano il potenziale. La tua è una di queste?

L’email è uno dei modi più efficaci per le aziende di pubblicizzare i propri servizi. Sebbene molte aziende utilizzino ancora la posta cartacea, i loro budget potrebbero essere spesi meglio utilizzando l’email marketing.

Secondo uno studio statunitense condotto dalla Data and Marketing Association e dal servizio postale americano, più della metà (57%) della posta inviata al momento dello studio era ancora posta “fisica”. Ma questa strategia, hanno detto i ricercatori, ha prodotto un ritorno sull’investimento di appena il 7%. In confronto, l’email marketing ha offerto un ROI del 28,5%.

In termini statistici, gli studi hanno stabilito che l’email marketing offre alle aziende un ritorno medio di 44€ per ogni 1€ speso.

Tuttavia, alcune aziende non riescono a sfruttare tutti i vantaggi dell’email marketing. Ecco qui, quindi, cinque dei modi migliori che qualsiasi azienda può adottare per andare migliorare le proprie campagne di posta elettronica.

1. Personalizza il contenuto della tua email

La maggior parte dei professionisti del marketing è consapevole dei vantaggi della personalizzazione, ma molti non la prendono sul serio. Il contenuto di posta elettronica personalizzato è di gran lunga uno dei modi migliori per aumentare l’efficacia dell’email marketing.

Secondo le statistiche, le e-mail personalizzate offrono tassi di apertura sei volte superiori rispetto alle e-mail senza alcuna personalizzazione. Altri studi hanno dimostrato che le percentuali di clic sono superiori del 14% e le percentuali di conversione sono superiori del 10% quando la personalizzazione è tenuta in considerazione all’interno dell’email.

Tuttavia, la personalizzazione per molte aziende significa solamente includere il nome del contatto all’interno del contenuto. Questa è tutt’altro che perfetta come strategia e molti abbonati ora sono pienamente consapevoli di questa tattica. È necessario, oggi, portare la personalizzazione al livello successivo.

Un modo per farlo è segmentare il tuo pubblico in gruppi. In questo modo puoi inviare contenuti più pertinenti a ciascun gruppo. Un sito web specializzato in matrimoni lo ha fatto ponendosi una semplice domanda: stanno facendo acquisti in coppia o per la coppia? Questa semplice domanda ha diviso il pubblico del sito Web in due gruppi, ma i risultati hanno mostrato un aumento del 244% delle percentuali di apertura e del 161% della percentuale di clic.

2. Evita certe parole

I filtri antispam sono lì per impedire alle e-mail dannose di raggiungere la casella postale. Ovviamente, gli spammer di solito usano parole utilizzate anche dalle aziende serie. Quindi i filtri stanno diventando più sofisticati e consentono solo ai contenuti più genuini di accedere alle caselle di posta. Devi assicurarti che la tua email non venga scambiata per qualcosa di dannoso.

È necessario ridurre al minimo l’uso di determinate parole considerate spam da questi filtri. Ad esempio, parole come “affare”, “50% di sconto” e parole chiave simili probabilmente invieranno la tua email alla cartella spam.

Quando vuoi usare una tipica parola spam, perché è rilevante per il tuo contenuto, sii creativo. Limitati anche a una sola parola spam di alto livello per e-mail all’interno del contenuto e della riga dell’oggetto. Ciò ridurrà la possibilità che le tue e-mail vengano inserite nella lista nera.

Leggi anche: Creare un sito web in modo semplice (per tutti!)

3. Modificare gli orari di invio delle e-mail

Il timing è essenziale! L’obiettivo qui è quello di catturare le persone che stanno per controllare la loro casella di posta o che stanno per farlo. Questo metterà la tua email vicino alla parte superiore della loro casella di posta.

Più tempo trascorre tra l’invio e il controllo da parte dei clienti, meno è probabile che la tua email venga letta.

Inoltre, non vuoi inviare i tuoi contenuti promozionali contemporaneamente a tutti gli altri, quindi inviare le tue e-mail nel fine settimana potrebbe essere l’opzione migliore.

La ricerca ha dimostrato che molte aziende non avviano campagne nei fine settimana. Se tu lo farai avrai probabilmente meno concorrenza.

4. Assicurati di costruire una mailing list impegnata

Spesso alcuni imprenditori amano sfoggiare quante persone hanno nelle loro liste di posta elettronica. Tuttavia, elenchi lunghi non significano nulla se quelle persone non sono in target.

Ci sono molti modi per assicurarti che il tuo elenco sia coinvolto. Ad esempio, la rimozione di abbonati vecchi e inattivi. Può sembrare uno spreco ma alla fine ti aiuterà a ottenere campagne più redditizie.

La prima cosa è controllare gli indirizzi che sono rimbalzati tre o più volte. Assicurati che un semplice errore di battitura come .con invece di .com non sia responsabile dell’errore.

Puoi anche utilizzare i servizi di verifica della posta elettronica. Questi servizi identificheranno le e-mail che rimbalzano o sono inattive.

5. Ottimizza le email per i dispositivi mobili

Il numero di persone che aprono le e-mail sul proprio cellulare varia a seconda dello studio citato. Uno studio ha affermato che il 46% delle persone apre le e-mail sui propri dispositivi mobili, mentre un altro ha rilevato una percentuale del 59%. Pochissime persone utilizzano effettivamente un app desktop per aprire le e-mail (dal 15 al 18%).

Per supportare i tuoi sforzi, assicurati che le tue campagne siano ottimizzate per questi dispositivi. Se le tue campagne non hanno un bell’aspetto su un dispositivo mobile, le persone non le leggeranno e non agiranno.

Assicurati di ottimizzare le tue mail per i dispositivi mobili. Alcuni suggerimenti utili sono:

  • Essere concisi nell’oggetto.
  • Usa modelli di email a una colonna.
  • Mantieni il design della tua email sotto i 600 pixel.
  • Usa un carattere più grande (13 o 14 pixel).

Leggi anche: Le 5 migliori App per aumentare la tua produttività

Conclusione

L’email marketing potrebbe essere il modo migliore per far crescere la tua attività. Per oltre un decennio è stata la forma più redditizia di marketing digitale. Tuttavia, troppe aziende non riescono a ottimizzare le loro campagne per massimizzare le entrate potenziali.

Assicurati di personalizzare il più possibile le tue e-mail e assicurati di evitare le trappole in cui cadono i tuoi concorrenti. La maggior parte di queste modifiche può essere apportata senza provocare troppi impedimenti alle tue campagne attuali. Il mio consiglio è quindi di implementare questi suggerimenti al più presto possibile.

Per oggi è tutto!

Ti è piaciuto l’articolo? Facci sapere nei commenti cosa ne pensi 🙂

Alla prossima.

Articolo scritto da Marco di Marketing360Gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *