Aumentare la tua produttività come studente: 4 Consigli d’Oro

di | 10 Novembre 2020

Come studente potresti trovarti impantanato con il lavoro, cercando di migliorare i voti per raggiungere i tuoi obiettivi e le tue ambizioni per il futuro. È una sfida per tutti e se non strutturi il tuo tempo nel modo giusto, può diventare un vero incubo.

Spesso ti ritroverai a perdere traccia di ciò che stai facendo, quindi procrastinare o dedicare troppo tempo a compiti irrilevanti. Questo fa soffrire il tuo studio, poiché ti ritrovi con meno tempo per portare a termine un lavoro e una scadenza importante.

In aggiunta a tutto ciò, vuoi anche mantenerti in forma con una vita sociale, magari fare un po di esercizio e dormire a sufficienza ogni giorno, quindi è davvero essenziale assicurarsi di essere abbastanza produttivi durante il giorno!

Abbiamo raccolto alcuni dei migliori suggerimenti per assicurarci che tu sia lo studente più produttivo del tuo corso…

1. Scrivi un elenco di cose da fare

Sì, stiamo parlando del tipo di lista delle cose da fare che si faceva alle elementari: “scrivi tutto ciò che ti serve per finire”. 

E ti consigliamo di farla la sera per il giorno successivo.

Quando scrivi una lista di cose da fare, assicurati di annotare tutto ciò di cui hai bisogno che sia fatto in quel giorno specifico, per esempio:

  • Ripassare per il test di matematica
  • Fare delle ricerche per il test di storia
  • Completare il saggio con scadenza lunedì

Tuttavia, per aumentare ulteriormente la tua produttività, pianifica gli elementi in questo elenco per ora, comprese le attività quotidiane, le pause e gli orari dei pasti. Questo ti aiuterà a mantenere la tua giornata in prospettiva e la tua produttività al top della forma poiché dovrai rispettare le tue “scadenze” in orari specifici, ad esempio:

  • 8:00 – Sveglia
  • 9:00 – Ripassare per il test di matematica
  • 10:30 – 10 minuti di pausa
  • 10:40 – Fare ricerche per il test di storia
  • 12:10 – 10 minuti di pausa
  • 12:20 – Completare il saggio con scadenza lunedì
  • 13:50 – Pranzo

E così via fino all’ora di andare a dormire…

Quindi, mentre completi ogni attività, cancellala dall’elenco. In questo modo, sarai in grado di visualizzare i tuoi progressi guardando il numero di attività che devi completare, scendendo. 

Fidati di noi, quando diciamo che se riesci a cancellare tutto dalla tua lista prima che la giornata sia finita, proverai un tale senso di successo e soddisfazione che ti incoraggerà ulteriormente a continuare con le liste di cose da fare.

Inoltre, questo è un ottimo esercizio per sviluppare dedizione e concentrazione.

2. Fai delle Pause

Secondo Study International , fare delle pause durante gli studi è una parte molto importante per raggiungere il tuo potenziale. 

Ti aiutano anche a rimanere concentrato e motivato e una pausa produttiva dovrebbe farti sentire riposato e pronto per tornare ai tuoi studi con una rinnovata concentrazione.

Ciò è dovuto al fatto che il nostro cervello può gestire solo una certa quantità di informazioni prima che iniziamo a stancarci e perdere la concentrazione. Spingendo le nostre menti oltre le loro capacità, creiamo stress e iniziamo a stancarci.

In quanto studente, è quindi importante fare una pausa mentre studi per assicurarti che la tua produttività, concentrazione ed energia rimangano a livelli ottimali poiché ci sono molte informazioni che devi consumare ogni giorno.

Anche se non esiste un intervallo di tempo prestabilito per le pause poiché ognuno ha programmi e metodi diversi che funzionano meglio per loro, è importante includere pause durante il giorno. 

Qui a Marketing360Gradi amiamo il metodo Pomodoro che ci insegna a lavorare o studiare per 25 minuti, e poi fare una breve pausa di 5 minuti per assicurarci che il nostro focus sia al massimo. 

Tuttavia, puoi aumentare o diminuire questi intervalli di tempo per adattarli al tuo programma di studio e vedere cosa funziona meglio per te.

Quando scegli di interrompere, assicurati di utilizzare il tempo per fare qualcosa di completamente diverso dai tuoi studi. Magari fai una passeggiata, parla con un amico o controlla quella piattaforma di social media che ami così tanto (anche se lo sconsigliamo…). Ciò consentirà alla tua mente di riposare e aumentare la produttività per quando tornerai ai tuoi studi.

3. Esci dai social media

Saremo i primi ad ammettere che abbandonare i social media non è facile. La paura di perdersi qualcosa e il pensiero di essere così “fuori dal mondo” di questi tempi è strano, anche se non sei un fanatico dei social media.

E poi ammettiamolo, creano un po di dipendenza. Anzi, sono fatti su principi come l’infinite scrolling che creino dipendenza…ma questa è un’altra storia.

Tuttavia ciò farà aumentare la tua produttività poiché avrai meno modi per procrastinare in quanto non ci saranno feed di notizie da scorrere senza fine o amici da controllare.

Rimuovendo totalmente la tentazione, ti dai un modo in meno di distrarti. 

Tuttavia, se ritieni che sia troppo da fare in una volta sola, inizia limitando o bloccando il tuo accesso alle piattaforme principali che distolgono la tua attenzione dai tuoi studi. E poi stabilisci i limiti. Ad esempio, concediti 10 minuti al giorno per controllare una piattaforma.

All’inizio sarà difficile, ma presto ti ritroverai a non controllarli affatto e la tua produttività aumenterà. E sarai più soddisfatto.

Dopo averlo provato, puoi aumentare la tua strategia di smettere di social media. Ad esempio, potresti disattivare i tuoi account per una settimana, poi due e infine per sempre. Credici, non è la fine del mondo. In effetti, potresti trovarti più felice e più concentrato senza.

Leggi anche: Come aumentare la produttività dei tuoi dipendenti: 4 Metodi scientificamente provati

4. Ricompensa te stesso

Crediamo fermamente nell’importanza di riconoscere il successo e celebrare i risultati. 

Con questo in mente, tu come studente, è importante che ti ricompensi per il tuo duro lavoro. 

Un sistema di ricompensa ti fornirà una motivazione extra e ti aiuterà a rimanere concentrato e a trascorrere le tue giornate produttive in modo da poter ottenere la tua ricompensa alla fine.

Pertanto, ogni volta che finisci un compito impegnativo, un giorno o una settimana di studio o completi quella scadenza, ricompensa te stesso. Per quanto grande o piccolo lo ritieni opportuno. 

Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa, dall’ascoltare il tuo podcast preferito, comprarti qualcosa, guardare un film o andare a prendere un caffè con un amico.

Il piccolo brivido associato a una ricompensa una volta completate determinate attività ti motiverà abbastanza per andare avanti e per portare a termine le cose.

I sistemi di ricompensa possono svolgere un ruolo significativo nella tua produttività complessiva e a chi non piace fare qualcosa che ama dopo una giornata produttiva? 😀

Quindi lavora duro, e poi concediti qualcosa … te lo sei guadagnato!

Questo articolo è stato scritto da Alessia di Marketing360gradi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *